PROGETTO SALUTE NELLE SCUOLE

Promuovere stili di vita attivi secondo il modello della Scuola che Promuove Salute 

Nelle “Linee guida 2020 su attività fisica e comportamento sedentario”, l’ OMS ha pubblicato gli aggiornamenti sulle raccomandazioni riguardanti la quantità (frequenza, intensità e durata) e il tipo di attività fisica che si considerano ottimali per bambini e adolescenti (5 -17 anni) allo scopo di ottenere benefici significativi e ridurre i rischi per la salute. Nel dettaglio si specifica che bambini e adolescenti dovrebbero raggiungere una media di 60 minuti di movimento quotidiano durante la settimana. La scuola può svolgere un ruolo fondamentale per promuovere l'attività motoria:il movimento può essere svolto in più momenti del tempo scuola, durante le attività laboratoriali, la ricreazione e il tempo libero, nell’ora di educazione motoria, nel percorso casa-scuola da percorrere a piedi e/o in bicicletta. Andrebbe inoltre limitato il più possibile il tempo quotidiano trascorso da seduti privilegiando modalità attive di spostamento e di svago.

Considerevoli sono le ricadute dell’attività motoria a scuola:

  • miglioramento della qualità dell’attenzione degli studenti; 
  • aumento del senso di benessere degli studenti, contrastando principalmente i sintomi degli stati di ansia e depressivi;
  • sviluppo dell’autostima, dell’autonomia e del concetto di sé;
  • aumento della motivazione;
  • miglioramento dell’apprendimento;
  • sostegno alla gestione dell’ansia e delle situazioni stressanti;
  • rispetto delle regole della vita di classe;
  • prevenzione di comportamenti a rischio (uso di tabacco, di droghe,…) e antisociali (bullismo, cyberbullismo…);
  • sviluppo delle competenze sociali come senso di appartenenza, senso di responsabilità, rispetto reciproco.

Luogo dell’intervento: ambienti scolastici ed extrascolastici

 

Periodo: secondo quadrimestre (a.s. 2022/2023)

 

Destinatari: primaria e secondaria di primo grado, scuola dell’infanzia (vedi allegato Progetto Sonia Palazzo) IC Strobino